La bomba è arrivata ieri sera durante la trasmissione di Sky ‘Calciomercato l’Originale’: il Milan pensa a Modric. Nessuna vera trattativa al momento, ma tanto è bastato per far esplodere l’entusiasmo dei tifosi rossoneri. Un sogno di mezza estate che il Milan spera di rendere realtà, anche se la trattativa al momento sembra davvero molto difficile.
L’idea è nata quasi per caso, mentre la società rossonera era a colloquio con l’agente del centrocampista del Real Madrid per parlare di alcuni giovani. Da lì il discorso si è spostato su Modric, la scorsa estate corteggiato a lungo dall’Inter. Una trattativa infinita conclusa con un nulla di fatto, ma il centrocampista croato aveva accettato la proposta dei nerazzurri anche spinto dal fascino di Milano.
Questo potrebbe essere sicuramente un punto a favore dei rossoneri, l’altro è il rapporto con Boban, dirigente rossonero e idolo di Modric fin dall’infanzia. Alla premiazione per il Pallone d’Oro proprio a Boban il centrocampista del Real aveva dedicato l’ambito riconoscimento, segno di quanta stima ricorra tra i due.
Bisogna anche considerare che il Real Madrid è inoltre in una fase di ricostruzione in cui potrebbe essere disposto a cedere anche i suoi uomini migliori, a fronte di un’offerta vantaggiosa. Ed è qui che nascono gli ostacoli per il Milan, che per arrivare a Modric dovrebbero far fronte a delle spese molto ingenti che le casse rossonere al momento non potrebbero sostenere. Più che il cartellino, infatti, spaventa l’ingaggio di Modric, che attualmente percepisce una cifra vicina ai 12 milioni l’anno dal Real. Per questo Modric al Milan al momento è solo un’idea, in attesa di capire se possa diventare una reale trattativa.
Come farà il Milan ad avere un giocatore di 33 anni (quasi 34) che guadagna 12,5 milioni all’anno con un supposto tetto salariale di 3,5 per i nuovi arrivi? La soluzione più fattibile sembra essere quella di un prestito con diritto di riscatto. Questa potrebbe essere una pista percorribile, considerando anche il momento economico del club.
Stando a ciò che scrivono i media l’affare verosimilmente non si farà. Perché il giocatore non va in scadenza di contratto a fine stagione, ma nel 2021, considerando che dopo la conquista del Pallone d’oro, a quanto pare, è scattato il rinnovo automatico e perché, soprattutto, Modric preferirebbe restare al Real Madrid. In ogni caso il tormentone è partito: vediamo per quanto dura.