È tutto fatto per il terzo colpo del calciomercato Milan. Fa davvero sul serio la nuova dirigenza, presente al gran completo nella conferenza di presentazione di Marco Giampaolo. Non si vuole lasciare nulla al caso, serve programmazione e servono acquisti funzionali il prima possibile. In attesa che il nuovo allenatore valuti gli elementi presenti in rosa, alcuni buchi vanno “tappati” subito. Per questo sono arrivati in tempi rapidi Krunic e Theo Hernandez. Per questo entro le prossime 24 ore si chiuderà il terzo colpo dell’estate rossonera. In attesa delle cessioni, che passeranno tutte dalla valutazione di Giampaolo, il Milan si muove e lo fa sul serio.
Mancano ormai solo i dettagli per la trattativa di Bennacer al Milan. Il centrocampista algerino firmerà con i rossoneri entro 24 ore. Ad annunciarlo è stato il Presidente dell’Empoli, Fabrizio Corsi, intervistato da calciomercato.com. Le parole del numero uno del club toscano lasciano pochi dubbi e fanno capire come manchino solamente dei dettagli tra il Milan e l’entourage del centrocampista algerino. Per Bennacer è una grande opportunità, sarebbe sciocco non prenderla’. I dettagli dell’operazione? Contratto da 1.3 milioni a stagione per Bennacer che verrà pagato sedici milioni di euro più 1-2 di bonus. L’altra cosa da capire è se si chiuderà l’operazione a titolo definitivo o in prestito con obbligo di riscatto. Quest’ultima opzione permetterebbe al Milan di avere più margine di manovra sul mercato.
Dopo il bagno di folla dei tifosi al raduno di ieri di Milanello, adesso la società rossonera inizia a pianificare quello che sarà il suo futuro. Giampaolo avrà a disposizione questo ritiro per valutare diversi elementi della rosa. Alcuni, però, sono di fatto già in uscita. Maldini sa perfettamente di dover cedere per poi chiudere degli acquisti. Oppure, intavolare degli scambi così da ottenere plusvalenze e portare a Milanello giocatori di qualità. Giampaolo è stato chiaro, non si fa distinzione tra giocatori forti o scarsi. Si deve puntare su giocatori funzionali al progetto.
Un progetto che prevede qualità in ogni reparto, dalla difesa all’attacco. Prevede una capacità di adattarsi a più ruoli, la possibilità eventualmente anche di cambiare modulo. Il canovaccio tattico di partenza sarà però il 4-3-1-2, modulo che di fatto mette alla porta diversi giocatori rossoneri. Alcuni, come Suso e Calhanoglu, verranno valutati dallo stesso Giampaolo in diverse posizioni di campo per vedere se possono tornare utili. Altri, invece, verranno utilizzati come pedine di scambio.